Connect with us

Marco Palombini | Digital Marketing

Marco Palombini | Digital Marketing

Costruisci la tua immagine su Facebook

Social Media

Costruisci la tua immagine su Facebook

Ecco 10 semplici consigli da seguire per comunicare la migliore immagine di te stesso.

Che tu sia un dipendente, un libero professionista o uno studente, se sei iscritto a Facebook non puoi fare a meno di cominciare a rispettare alcune regole comportamentali e di comunicazione (per il bene della tua reputazione).

Il Social Network blu è ormai una piazza dove ogni giorno migliaia di persone interagiscono con la tua versione virtuale: leggono informazioni, guardano le tue foto, conoscono le tue preferenze, le tue opinioni e i luoghi che hai visitato.

Non possiamo considerare Facebook come qualcosa di privato, non esiste privacy su Facebook…

Per questo motivo occorre sviluppare una sorta di coscienza social che permetta di destreggiarsi tra i giudizi altrui e restituisca di noi un’immagine esattamente così come la desideriamo.

Il tuo capo ha Facebook, i tuoi genitori hanno Facebook, la tua ragazza ha Facebook…

Ora prendili e mettili tutti in una piazza e tu poniti al centro. Prova a dire qualcosa. Mmm, forse ci pensi su prima di parlare vero?

Bene, ci siamo capiti.

Ecco quindi 10 consigli per cominciare a costruire la tua immagine su Facebook, esattamente come la desideri.

1.Conosci te stesso.

Questo vale in psicologia così come in sociologia: devi prima di tutto conoscere te stesso, definire quello che sei o quello che vuoi arrivare ad essere agli occhi degli altri. Ricorda che su Facebook, qualsiasi aziona tu compia, stai comunicando. E quello che comunichi è una parte di te stesso. Non ci devono essere incongruenze tra quello che pubblichi e quello che “trasmetti”; è inutile che metti la cravatta e ti atteggi a filosofo se poi nei commenti scrivi “o mangiato” senza h. La tua storia deve essere coerente se vuoi che le altre persone ti prendano sul serio. Conoscere te stesso equivale a comprendere ciò che gli altri vedono in te. In questo modo puoi immaginare cosa gli altri si aspettino che tu faccia o meglio ancora cosa gli altri desiderino che tu faccia. E non venirmi a dire che così non è giusto, che è tutto finto quello che si scrive su Facebook… nella vita chi non porta una maschera?

face_testesso

2. Seleziona i tuoi amici.

“Gli amici vanno scelti”. Non puoi avere 5000 amici su Facebook e più del 95% ignori l’esistenza. Sappi che tutti possono vedere quello che pubblichi, tutti possono interagire con il tuo profilo e tutti possono diffondere opinioni e giudizi sul tuo conto. Il mio consiglio è quello di fare una bella selezione delle amicizie su Facebook esattamente come nella vita reale. Otterrai immediatamente due benefici: per prima cosa avrai una cerchia di persone con cui poter comunicare spontaneamente proprio perchè le conosci anche nella vita reale; in secondo luogo sarai così in grado di percepire costantemente il grado di giudizio che gli altri hanno nei tuoi confronti e poter su questo costruire le tue azioni di Personal Branding.

LEGGI ANCHE  Siamo sinceri su Facebook?

3. Definisci una strategia.

Si lo so… “strategia” è una parola abbastanza importante. Ma se vuoi costruire la tua immagine su Facebook e migliorare la tua reputazione allora devi necessariamente progettare una strategia di azione. Per fare questo occorre conoscere come la tua immagine viene percepita dagli altri e quali possono essere le aree di miglioramento. In seguito, con una programmazione quotidiana, devi produrre dei contenuti in linea con la tua personalità, con il tuo stile e coerenti con ciò che per gli altri rappresenti. Content is King, Personal Content is Future.

face_strategy

4. Imposta la privacy (o almeno provaci)

Che Facebook non sia il luogo migliore per comunicare dati sensibili lo si era capito sin dal giorno del suo lancio ad Harvard. Le intenzioni erano proprio quelle di far avere, a chiunque si fosse iscritto, quante più informazioni possibili sulle persone con cui stringeva amicizia. Facebook mette a disposizione molte opzioni per gestire la propria privacy. A seconda della varie opzioni è possibile limitare le informazioni sul proprio profilo a gruppi di persone oppure renderli pubblici anche a chi non risulta tra le amicizie. Questa scelta è soggettiva e dipende tutto dall’immagine che volete comunicare di voi stessi. Senza dubbio le informazioni di tipo lavorativo, come i ruoli svolti nel corso della carriera o i riconoscimenti, è bene renderli accessibili a chiunque. Tuttavia fate sempre molta attenzione alle informazioni che rendete pubbliche, cliccate sul lucchetto nella barra blu in alto a destra e controllate le impostazioni che avete salvato per la privacy.

face_privacy

5. Imposta il nome utente nella URL

In gergo si dice Vanity URL, in poche parole sarebbe un dominio personalizzato del tipo www.facebook.com/tuonome. Andate in impostazione e inserite il vostro nome utente così da personalizzare e rendere più riconoscibile il vostro profilo Facebook.

face_impostazioni

6. Inerisci i dettagli professionali

“Consulente di vendita” non è il massimo in termini di informazione professionale. Ne è pieno il mondo di consulenti di vendita, ma di che tipo? Bene, Facebook ti permette anche di inserire in maniera dettagliata le informazioni professionali. Ricorda di specificare cosa hai fatto in passato, le tue esperienze lavorative e le tue qualifiche professionali. E non dimenticare di inserire la data dell’esperienza: potresti entrare in contatto con ex-colleghi o ex-studenti e ampliare le possibilità lavorative.

LEGGI ANCHE  Come fare assistenza clienti con Facebook

7. Coltiva le tue amicizie

Interagisci spesso e in maniera dinamica con i tuoi amici, commenta in modo simpatico e non troppo invadente e condividi notizie e aggiornamenti interessanti per la tua rete. In questo modo aumenterai l’interazione e la popolarità del tuo Brand personale, avrai una base attiva di commenti e like e potrai ambire a costruire una rete di contatti di qualità e non solo di quantità.

8. Stop negatività!

Ferma il pollice per un secondo e smettila di condividere foto, frasi e notizie negative! Le persone tendono ad allontanare dalla loro vita chi trasmette tristezza e negatività. Piuttosto che piangerti addosso prova a condividere momenti felici, sorrisi e pensieri positivi. E’ facile: basta un tramonto, una gita fuori città o un cocktail in riva al mare. E se proprio sei triste e non riesci a pensare a nulla di positivo, non aprire Facebook, non pubblicare nulla; chiama il tuo migliore amico e offrigli un caffè.

face_negativity

9. Collega il tuo profilo Facebook agli altri social network e al tuo blog

Utilizzare più strumenti di comunicazione equivale ad ottenere maggiore visibilità. Se hai un blog utilizza Facebook per condividere i tuoi pensieri e comunicarli ai tuoi amici. Allo stesso modo collega i vari social su cui hai un account. Ricorda sempre di utilizzare un unico nome utente per non creare confusione e non collegare in alcun modo informazioni, pensieri o risorse che non sono in linea con l’immagine del tuo brand personale. Magari il myspace di 10 anni fa o il Badoo possiamo anche lasciarli da parte. 😛

10. Sei in pubblico, non lo scordare mai…

Il decimo punto più che un consiglio dovrebbe essere un mantra. Qualsiasi cosa tu faccia su Facebook, dallo scrivere uno stato al commentare una foto, questa sarà un’azione pubblica. Quindi esci dalla convinzione che sei solo tu e il tuo smartphone e comincia ad entrare nell’ottica che ogni volta che apri Facebook ti trovi al centro di una piazza enorme con mille e più amici pronti ad ascoltare cosa hai da dire e a commentare/giudicare. Non spaventarti, è la vità… ma è bene tenerlo sempre a mente. 🙂

...

Lascia un commento

Nasco Analogico ma cresco Digital. Sono un consulente e formatore in digital marketing. Negli anni mi sono occupato di grafica, advertising, social media marketing con un focus sull'analisi e la gestione dei Brand. Attualmente collaboro con aziende e liberi professionisti, aiutandoli a crescere e ad affermare la propria immagine sul web.

To Top